obiettivi e passioni in comune

AUTONOMIA DEL VENETO
Un obiettivo non più rinviabile.

BUROCRAZIA ZERO
Per una totale rivoluzione dell’apparato pubblico, rendendo più semplice, moderno e veloce il rapporto tra le istituzioni, le imprese, i cittadini.

SANITÀ
Per potenziare e migliorare il servizio ospedaliero insulare e della terra ferma.

AMBIENTE
Per trasformare Venezia e la terraferma in una città con emissioni zero e plastic free.

AGRICOLTURA
Per ridare centralità agli agricoltori e ai prodotti del territorio, puntando sulla sostenibilità; per ridurre il costo dei trasporti; per favorire lo sviluppo di un piano rurale che consenta di accedere ai fondi pubblici; per recuperare i terreni abbandonati e incolti, soprattutto nelle isole.

TRASPORTI
Per agevolare i residenti, garantendo un servizio pubblico, efficace, moderno e una nuova mobilità sostenibile.

LICENZE COMMERCIALI
Per considerare con più attenzione la tipicità dell’esercizio e dei prodotti, premiando il lavoro dei residenti.

TURISMO
Per un turismo diverso che si concentri sull’innovazione, per migliorare le condizioni di lavoro, aumentare la qualità dei servizi puntando sulla digitalizzazione e sulla sostenibilità.

SPORT
Per aiutare economicamente le società sportive nella gestione degli impianti e garantire loro l’utilizzo delle sedi sociali nel tempo.

COMUNITÀ STRANIERE
Per riunire le comunità e attivare un tavolo di confronto e di lavoro che favorisca una più rapida integrazione nel tessuto sociale locale, combattendo l’irregolarità e l’illegalità.

UNITI SI VINCE
Per una città che sappia rispettare le peculiarità dei luoghi.

PORTO MARGHERA
Per un grande piano strategico di riconversione a zona economica speciale.

GRANDI NAVI
Per tutelare Venezia e la sua laguna e sciogliere subito un nodo stretto da troppo tempo.

DIVENTARE ROTTAMATORI
Per poter demolire anche le navi, alimentando la nostra economia circolare e creando nuova occupazione.

AEROPORTO DI TESSERA
Per la riqualificazione dell’aeroporto ma nel rispetto dell’ecosistema lagunare, dando la giusta collocazione nel comparto del turismo ai lavoratori stagionali.

CAMPALTO (Via Barene)
Per regolarizzare l’insediamento nomade con una soluzione basata sul social housing.

RIALTO
Per far rinascere il mercato recuperando e valorizzando i vecchi mestieri e le tradizioni.

ISOLE
Per riqualificare tutte le isole della laguna.

MURANO E L’INDUSTRIA DEL VETRO
Per fare in modo che questo patrimonio non si estingua e mantenere viva la fiamma dell’arte.

LIDO DI VENEZIA
Per tornare all’isola d’oro puntando su sport e benessere, garantendo ai residenti un efficace servizio sanitario di base e un piano strategico della mobilità e dei collegamenti.

UNITI SI VINCE
Per una città che sappia rispettare le peculiarità dei luoghi.

PORTO MARGHERA
Per un grande piano strategico di riconversione a zona economica speciale.

GRANDI NAVI
Per tutelare Venezia e la sua laguna e sciogliere subito un nodo stretto da troppo tempo.

DIVENTARE ROTTAMATORI
Per poter demolire anche le navi, alimentando la nostra economia circolare e creando nuova occupazione.

AEROPORTO DI TESSERA
Per la riqualificazione dell’aeroporto ma nel rispetto dell’ecosistema lagunare, dando la giusta collocazione nel comparto del turismo ai lavoratori stagionali.

CAMPALTO (Via Barene)
Per regolarizzare l’insediamento nomade con una soluzione basata sul social housing.

RIALTO
Per far rinascere il mercato recuperando e valorizzando i vecchi mestieri e le tradizioni.

ISOLE
Per riqualificare tutte le isole della laguna.

MURANO E L’INDUSTRIA DEL VETRO
Per fare in modo che questo patrimonio non si estingua e mantenere viva la fiamma dell’arte.

LIDO DI VENEZIA
Per tornare all’isola d’oro puntando su sport e benessere, garantendo ai residenti un efficace servizio sanitario di base e un piano strategico della mobilità e dei collegamenti.

PUNTI ELETTORALI VENEZIA-ISOLE & TERRAFERMA
DOVE INCONTRARMI DALLE ORE 10:00 ALLE 16:30

LIDO DI VENEZIA
Martedì 1, Mercoledì 9 & Giovedì 17

PIAZZALE ROMA
Giovedì 3, Lunedì 7, Sabato 12 & Lunedì 14

VENEZIA – CAMPO SS. APOSTOLI
Giovedì 3, Giovedì 10 & Martedì 15

VENEZIA – CAMPO DEI FRARI
Venerdì 4, Sabato 12, Lunedì 14 & Giovedì 18

MURANO
Martedì 8 & Mercoledì 16

MESTRE – PIAZZA ALFONSO COIN
Mercoledì 2

MARGHERA – PIAZZA MERCATO
Sabato 5 & Martedì 8

MESTRE – PIAZZA FERRETTO
Domenica 6, Venerdì 11 & Venerdì 18

FAVARO VENETO – PIAZZA MERCATO
Giovedì 17

Mi chiamo Massimo Stefani e sono nato a Valdobbiadene il 16 novembre 1977, risiedo a Mestre – Venezia.

Nel corso degli studi al Collegio Cavanis ho praticato il ciclismo come attività sportiva principale. Successivamente, ho fatto parte del centro sportivo del Corpo Forestale dello Stato, prima come atleta e poi in servizio attivo fino al 2017.

Nel 2004 ho ideato la Prosecco Cycling, evento internazionale che si svolge a Valdobbiadene tra le colline Unesco. L’evento, in 16 edizioni, ha coinvolto 45 mila ciclisti provenienti da 30 nazioni.

Nel periodo 2016 – 2018 ho realizzato Challenge Venice (primo triathlon su distanza Ironman in Italia) svoltosi a Venezia, al quale hanno partecipato 1800 atleti provenienti da 50 nazioni.

Oltre allo sport, il mio impegno è nell’impresa, nel settore agricolo e verso ogni altro progetto, purché sia prima di tutto un confronto onesto con me stesso e poi con il mercato.

Ho scelto di scendere in campo con il mio programma elettorale solo dopo aver ascoltato la gente. Ci sarebbero ancora molti altri temi di cui discutere, magari minori ma che per molti rappresentano questioni importanti e che vorrei approfondire.

Non ho altri scopi, se non di mettermi a disposizione con entusiasmo, umiltà, determinazione e passione!